Melissa ha letto “Il mistero di Vera C.”

Vivian è una ragazza a cui piace scrivere e fantasticare sulle persone che la circondano. Una di esse è Vera C., una donna che residente nella casa di fronte alla scuola. Vivian la guarda, fantastica su di lei, ma un giorno Vera viene assassinata. La ragazza si trova a fare mille ipotesi su quella morte…

Mr Napoleone di L. Garlando letto con gli occhi di Yuri

Mister Napoleone è il diario a Sant’Elena di Emanuele de las Cases, un giovane ragazzo francese degli inizi dell’Ottocento, così tanto fedele al suo Imperatore da scegliere di seguirlo, insieme al padre, nel secondo e definitivo esilio. Emanuele odia profondamente gli inglesi, colpevoli secondo lui di essere stati sleali nei confronti di Napoleone, ed è…

The Bunker Diary – recensione di Maddalena –

“The Bunker Diary” di Kevin Brooks è un libro per pochi, non adatto ai deboli di cuore e perfetto per chi ama sentirsi attraversare dal brivido della paura. Tutto comincia quando Linus, un sedicenne scappato di casa che vive per strada, figlio di un ricco fumettista, nota un cieco con un braccio ingessato che cerca…

Il Gabbiano Jonathan Livingston

Avete mai pensato di poter cambiare il mondo con le vostre mani? Jonathan sì, e c’è anche riuscito. Richard Bach, con il suo libro Il gabbiano Jonathan Livingston ci porta a riflettere sull’importanza di guardare il mondo con occhi diversi. Questo gabbiano non è come gli altri: lui è speciale, non vede l’importanza nel pescare…

Mio papà sale sulla torre

Francesco d’Adamo in Mio papà sale sulla torre ci racconta la storia di una famiglia costretta ad affrontare un periodo di crisi economica. Ad accompagnarci nella storia è Nino, il figlio di Testadipietra, un uomo che fa sempre di testa sua e che decide di salire per protesta su una delle ciminiere della fabbrica in…

Vita Nova

Tra le Booktalk di quest’anno alcune saranno decisamente speciali. Una sarà dedicata alla Vita Nova e nel raccontarla ai ragazzi sarò accompagnata da testimonials d’eccezione: alcune delle IWT mi hanno regalato le loro voci, la loro passione e la loro competenza.  Quello che ci apetta sarà un incontro intenso, stimolante e corale.

Bambini di cristallo

Vivono in ogni casa i bambini di cristallo.   Sono di cristallo i bambini di ogni casa.   Fragili al tocco si appannano con un respiro, si crettano al gelo le loro ferite si fanno strada nel vetro se grandina o spira burrasca.   I bambini cristalli hanno iridi di arcobaleno che al tocco diffondono…

Il gabbiano Jonathan

Lui si chiama Jonathan Livingston e io credo che si chiami così perchè è un esploratore alla ricerca della libertà. Questo libro di Bach mi è piaciuto davvero tanto e, questo personaggio, mi ha stregato anche se non si tratta di una persona. Lui ha il coraggio di scegliere e la voglia di cercare la…

Coraggio.

Io stimo tanto Jacob, il protagonista di “Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali”. Lui ha un coraggio immenso. Il coraggio è una qualità che hanno in pochi e che può aiutare qualsiasi persona a superare degli ostacoli. Il coraggio è saper scavalcare muri irraggiungibili e avere la forza, anche se ti sembra che…

Semi di memoria.

Nessuna minilesson da condividere oggi. Nessuna strategia. Nessuna recensione creativa. Nessuna book talk. Oggi è stato tempo di fare silenzio, un silenzio che ha trasformato le mie classi – e i taccuini dei ragazzi – in terreno fertile. Abbiamo seminato memoria, emozioni, riflessioni. “Il volo di Sara” ci ha scossi. Abbiamo guardato ogni immagine e…

Le avventure di Sherlock Holmes

Il racconto dell’avventura del carbonchio azzurro mi è sembrato interessante, come gli altri di questa raccolta. Come sempre sono rimasto colpito dalle eccellenti capacità deduttive che caratterizzano il celebre detective londinese. Questo racconto è stato forse il mio preferito tra quelli del libro e lo consiglierei. L’unico lato negativo che ho trovato è il fatto…

Lo Hobbit

Lo Hobbit. il romanzo di J.R.R. Tolkien, mi è piaciuto molto. Inizialmente questo libro mi è sembrato più difficile rispetto a quelli che avevo letto in precedenza ma, andando avanti mi ci sono abituata e sono stata contentissima di aver continuato nella lettura. Secondo me non lo si può descrivere come un romanzo di genere…